INFORMATIVA

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione - senza modificare le impostazioni del browser - accetti di ricevere i cookie. Se non desideri ricevere i cookie, modifica le impostazioni del tuo browser, ma sappi che alcuni servizi non funzioneranno correttamente. Per saperne di piu'

OK

Cookie

Informativa e acquisizcione del consenso per l’uso dei cookie sul portale web http://pcnitalia.mise.gov.it ai sensi del Provvedimento n. 229 dell’8 maggio 2014 del Garante per la protezione dei dati personali.

 

Cosa sono i cookie?

 

Di seguito la definizione contenuta nel punto 1 della premessa al Provvedimento del Garante di cui sopra:

 

Considerazioni preliminari.I cookie sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo terminale (solitamente al browser), dove vengono memorizzati per essere poi ritrasmessi agli stessi siti alla successiva visita del medesimo utente.

Nel corso della navigazione su un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (quali, ad esempio, immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando.

Cookie tecnici. I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di “effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio” (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).

 

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all’utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l’acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

Per l’installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l’obbligo di dare l’informativa ai sensi dell’art. 13 del Codice, che il gestore del sito potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

 

I cookie servono a migliorare i servizi che ti offriamo, ad esempio:

consentono a un servizio di riconoscere il tuo dispositivo, per evitarti di inserire più volte le stesse informazioni nel corso di un'attività

calcolano quanti utenti stanno usando i servizi, in modo da agevolarne l'utilizzo e assicurare la capacità necessaria a una navigazione veloce.

 

Se non ci autorizzi a usare i cookie, determinate funzioni e pagine non possono funzionare come previsto.

Se desideri eliminare i file cookie eventualmente già presenti sul tuo computer, leggi le istruzioni del tuo browser cliccando sulla voce “Aiuto” del relativo menu.

Lunedì, 13 Febbraio 2017 16:11

Nuova Guida OCSE alla due diligence nelle catene di fornitura del settore dell'abbigliamento e delle calzature

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

La nuova "Guida OCSE alla due diligence nelle catene di fornitura del settore dell'abbigliamento e delle calzature" è stato pubblicato l'8 febbraio 2017.

Il settore dell'abbigliamento e delle calzature è uno dei più grandi settori dei beni di consumo in tutto il mondo. Anche se rappresenta un importante volano economico, il tragico crollo della fabbrica Rana Plaza nel 2013 ha portato l'attenzione globale per il rischio di gravi effetti negativi a livello manifatturiero, ma anche più a monte.

Pubblicata a quasi quattro anni di distanza, la guida aiuterà le aziende a identificare e prevenire potenziali effetti negativi legati ai diritti umani, a lavoro, all'ambiente es alla corruzione nelle catene di fornitura del settore in tutto il mondo. Essa contiene Offre raccomandazioni complete rivolte dai governi alle imprese che affrontano i rischi che potrebbero incontrare tanto nella manifattura che nell'approvvigionamento delle materie prime. La guida fornisce, per la prima volta, una definizione, di due diligence nelle catene di fornitura dei settori abbigliamento e calzature, in linea con le Linee guida dell'OCSE per le imprese multinazionali e con i Principi guida dell'ONU su imprese e diritti umani.

La guida promuove un approccio sistematico e integrato alla gestione del rischio e degli acquisti, che coinvolge, i processi  in corso d'opera, proattivi e reattivi, con un focus sul miglioramento progressivo. Vi si riconoscono le peculiarità  del settore, nonché la complessità delle sfide che esso deve affrontare. La guida raccomanda che le imprese adottino un approccio collaborativo e basato sul rischio per identificare i modi per affrontare l'impatto delle sue operazioni e decisioni di approvvigionamento e per monitorare i progressi nel tempo, incoraggiando nel contempo l'impegno costante con i partner commerciali nelle economie in via di sviluppo. Essa invita i committenti ad incorporare i diritti umani e le considerazioni ambientali e sociali nelle pratiche di acquisto, nonché a collaborare con gli acquirenti comuni onde evitare al fornitore l'onere dell'audit, consentendogli di orientare le proprie risorse verso la prevenzione degli impatti più gravi.

L'OCSE e le economie emergenti hanno lavorato a stretto contatto con le imprese di tutta la catena di fornitura, con i sindacati, con le organizzazioni non governative e con altri esperti per elaborare la guida. Si tratta di una risposta concreta alla dichiarazione dei leader del G7 'adottata il 07-08 giugno 2015 a Schloss Elmau, che ha accolto gli sforzi internazionali per "promulgare standard di due diligence a livello di settore nel settore tessile e abbigliamento.

 

Scarica il testo integrale della Guida OCSE alla due diligence nelle catene di fornitura del settore dell'abbigliamento e delle calzature: https://mneguidelines.oecd.org/OECD-Due-Diligence-Guidance-Garment-Footwear.pdf

Maggiori informazioni sul lavoro dell'OCSE sulla condotta d'impresa responsabile: http://mneguidelines.oecd.org/

Maggiori informazioni sul lavoro dell'OCSE in materia di guida alla due diligence per settore: http://mneguidelines.oecd.org/sectors/

 

Informazioni aggiuntive

  • Formato: Testo
  • Denominazione: Amministrazione
Letto 506 volte Ultima modifica il Lunedì, 13 Febbraio 2017 16:45